«Le Bliss, un ristorante nello stile dell'epoca»


Una vecchia macelleria, mobili vintage e una posizione fantastica (proprio accanto alla cattedrale di Friburgo). Questa è la cornice di Bliss, un piccolo ristorante gestito con passione da Cristina e Tim, che è nato grazie al crowdfunding. I visitatori possono gustare eccellenti specialità preparate esclusivamente con prodotti bio e vegano e, con il servizio a buffet, tutti possono soddisfare il proprio appetito.

Parlateci del vostro ristorante

Abbiamo optato per il servizio a buffet. Inizialmente proponevamo i nostri piatti nel menù, ma abbiamo notato che ai clienti piace non solo scegliere ciò che mangiano, ma anche poter provare diverse ricette e in questo modo possono personalizzare al massimo il loro pasto. Abbiamo inoltre dato estrema importanza al fatto che tutte le nostre proposte culinarie debbano essere preparate con ingredienti del territorio rigorosamente bio, riteniamo infatti che i cibi a chilometri zero rappresentino il modo di consumare il più sostenibile possibile.
Il ristorante è vegano, ciò però non significa che vogliamo costringere le persone ad aderire alle nostre idee e ad abbandonare gli alimenti di origine animale. Il nostro vuole essere solo un ristorante dove viene servito del cibo buono e genuino, il fatto che sia vegano non deve certo trarre in inganno.

 

Un ristorante vegano in un'antica macelleria?

Sì, è vero che quando abbiamo trovato questo posto, abbiamo esitato. Ma alla fine, abbiamo pensato che non fosse una cattiva idea. Simboleggia lo spirito dei tempi, il cambiamento. E poi ce ne siamo completamente appropriati, cambiando totalmente l'atmosfera che vi regnava. Insomma oggi è un luogo tutto nuovo.

 

Avete finanziato il vostro progetto grazie al crowdfunding. Come mai?

Avevamo un budget molto limitato per iniziare. Pensavamo di provare il crowdfunding e dato che uno dei nostri ex soci era un informatico, abbiamo creato senza difficoltà la nostra piattaforma di crowdfunding. Abbaimo deciso noi a durata della nostra campagna e non abbiamo dovuto pagare alcuna commissione, il che è stato un grande vantaggio per noi. Ciò ovviamente ci ha richiesto un grande impegno, ma ne è valsa la pena.

 

Quali strumenti di comunicazione usate?

Utilizziamo principalmente i social network perché ci consentono di raggiungere anche persone con mezzi limitati. Da un po' di tempo lavoriamo anche su un nuovo sito Web. Non facciamo ancora pubblicità sui giornali o altro, perché oggi si usa molto più internet ed avere ottimi recensioni su siti come local.ch consente ai clienti di trovarci.