Pubblicità online: che cos’è la pubblicità contestuale e perché vale la pena?


9 agosto 2021 | Autore: Harry Meier | Tempo di lettura: 2 minuti

Desiderate rendere pubblici i vostri servizi o il vostro prodotto su Internet a potenziali clienti? Allora avrete sicuramente già avuto a che fare con la pubblicità online. Ma sapevate che la pubblicità online può essere attivata in base a determinati contesti? La nostra esperta ci spiega cosa significa e perché questa forma di pubblicità è particolarmente vantaggiosa.

Esther Meierhofer, localsearch (Swisscom Directories AG)

Esther Meierhofer, lei è esperta di marketing online presso localsearch (Swisscom Directories SA). Può spiegarci brevemente cos’è la pubblicità contestuale?

Esther Meierhofer: Contesto significa che qualcosa è inserito in una determinata correlazione tematica. Per quanto riguarda la pubblicità online, ciò significa che un banner pubblicitario viene mostrato agli utenti Internet solo se vi è una coincidenza tematica tra l’annuncio e i termini di ricerca dell’utente.

 

Può fare un esempio concreto?

Meierhofer: Possiamo immaginarlo così: un proprietario vuole rinnovare il suo bagno. Naviga in Internet e gioca d’astuzia. Cerca consigli e trucchi, legge una guida online e si informa sui prezzi. Questo è il contesto. Supponiamo che lei sia uno specialista del bagno, allora c’è una coincidenza tematica tra l’utente e lei.

 

Perché questo è importante per me?

Meierhofer: Se ha prenotato una pubblicità contestuale, questo utente ora vedrebbe la sua pubblicità. Se invece supponiamo che la sua pubblicità non sia basata sul contesto, il suo banner verrebbe mostrato a tutti gli utenti, indipendentemente dal fatto che siano interessati o meno ai bagni. Questo avrebbe un impatto negativo sull’efficienza della sua campagna pubblicitaria.

 

Può essere più precisa?

Meierhofer: Senza pubblicità contestuale raggiungerà moltissimi utenti che non sono interessati al suo prodotto e che non hanno alcuna intenzione di acquistare il suo prodotto o servizio. Questi contatti pubblicitari sono comunque a suo carico. O in altre parole: spende il suo budget pubblicitario per consumatori che per lei non valgono niente. La pubblicità contestuale si rivolge invece esclusivamente a quei consumatori che potrebbero essere interessati. In questo modo investe il budget pubblicitario in modo mirato ed efficiente.

 

È possibile limitare la pubblicità contestuale anche dal punto di vista geografico?

Meierhofer: Sì, e questo è un altro vantaggio. Se con la sua azienda di costruzioni termali opera solo nel Canton Berna e non desidera accettare incarichi esterni, può definire anche questo. La sua pubblicità verrà visualizzata solo per gli utenti che si trovano nel Canton Berna.

 

Oltre agli annunci banner esistono altri formati che possono essere utilizzati a seconda del contesto?

Meierhofer: È possibile utilizzare quasi ogni formato pubblicitario a seconda del contesto: dagli annunci banner e annunci testuali ai native ad fino ai formati speciali.  

 

Perché è consigliabile una pubblicità contestuale?

Meierhofer: La pubblicità contestuale consente di gestire tutto con estrema precisione. In qualità di cliente decide lei il budget e il contesto, nonché la regione geografica in cui deve essere mostrata la pubblicità. Inoltre, la pubblicità viene riprodotta proprio quando l’utente si confronta con il tema (ad es. «bagno»). Non si può investire meglio il proprio denaro pubblicitario. 

 

E per concludere: la pubblicità contestuale è cara? Quali costi devo aspettarmi?

Meierhofer: Non si può dire così in generale. I prezzi effettivi dipendono da diversi criteri. Tra questi rientrano ad esempio il contesto settoriale desiderato, la regione geografica e il numero di inserzioni pubblicitarie. In linea di massima, i costi sono paragonabili alle forme di pubblicità tradizionali. La pubblicità contestuale ha però un vantaggio drastico: consente di raggiungere gli utenti con una reale intenzione d’acquisto nel bacino d’utenza dell’azienda, riducendo così al minimo la dispersione. Di conseguenza, per gli inserzionisti in fin dei conti c’è molto di più.

 

Grazie per questa interessante panoramica!

Informazioni sull’autore

Harry Meier è responsabile del lavoro mediatico di localsearch (Swisscom Directories SA). Con i suoi contributi aiuta le PMI svizzere ad essere trovate online, ad acquisire nuovi clienti e a fidelizzarli a lungo termine.